Astice alla catalana

Astice alla catalana

Lo sapevate che…

Al contrario di quanto spesso si crede, l’astice non è strettamente imparentato con l’aragosta, che appartiene a un altro genere e anche a una famiglia diversa, quella dei Paniluridi; la distanza tra le due specie è simile a quella che c’è, per esempio, tra il cane e il gatto. La differenza forse più caratteristica è l’assenza delle chele nell’aragosta, presenti invece nell’astice.

 

20130815_120018

 

Ricetta per 4 persone

2 astice da 1 kg ciascuno
400 gr di pomodorini
1 cipolla rossa di Tropea
2 gambo di sedano
Succo di 1 limone
1 cucchiaio da minestra di aceto di vino bianco
Sale q.b
Oilo extra vergine q.b.
Pepe macinato fresco q.b
E' una ricetta semplicissima, ma davvero squisita e bella da vedere. Fate bollire l'astice a seconda del peso, 10 minuti a kg. Nel frattempo tagliate i pomodorini e il sedano a dadini, tagliate la cipolla di Tropea a rondelle. Passati i 10 minuti tagliate gli astici a metà, rompete le chele, in modo da facilitare chi le mangia.
Prelevate la polpa dalle teste degli astici, e unite olio, limone, sale e pepe. Amalgamare il tutto e mettete da parte.
Disporre sul piatto gli astici, la cipolla, sedano e pomodorini tagliati a pezzetti e condire il tutto con la salsa preparata precedentemente.

 

 

 

 

No Comments

Rispondi