Millefoglie di melanzane con cuore di bue e mozzarella di bufala

Millefoglie di melanzane con cuore di bue e mozzarella di bufala

Lo sapevate che…

la melanzana, originaria dell’India, viene introdotta dagli Arabi all’inizio del IV secolo e quindi non ha un nome latino o greco. Gli Arabi chiamano la melanzana badingian e in Italia venne inizialmente chiamata petonciana o petonciano o anche petronciano. Per evitare fraintendimenti sulle sue proprietà, la prima parte del nome venne opportunamente mutata in mela (ovvero frutto per antonomasia) dando così origine al termine melangiana e poi melanzana. Il nome melanzana, in particolare, veniva popolarmente interpretato anche come mela non sana, proprio perché non è commestibile da cruda.

 

Millefoglie-di-melanzane

 

 

Ricetta per 4 persone
1 melanzana
2 pomodori cuori di bue
2 mozzarelle di bufala
basilico q.b.
pistacchi una manciata
1 spicchio d’aglio
olio extra vergine di oliva q.b.
Olio di arachide q.b. per la frittura

 

Tagliate a fettine sottili le melanzane e salatele leggermente, per permettere la fuoriuscita dell’acqua. Fatele riposare per una decina di minuti.

Nel frattempo tagliate i pomodori e le mozzarelle a fettine, devono essere a temperatura ambiente. In una ciotola mettete il basilico, l’aglio e l’olio extravergine di oliva. Lasciatelo riposare per una decina di minuti. Asciugate bene le melanzane. In una padella, portate l’olio di arachide a 170°, friggete le melanzane, 1 minuto al massimo, mettetele su un foglio di carta assorbente.

Siete pronti per impiattare. Disponete alla base una fettina di pomodoro con un po’ di olio aromatizzato al basilico e aglio, una fettina di mozzarella e una di melanzana. Completate la millefoglie con 3/4 strati. Guarnite il piatto con un po’ di pistacchi, precedentemente tostati, e un filo d’olio aromatizzato.

No Comments

Rispondi