Crostata crema pasticcera e frutti di bosco

Crostata crema pasticcera e frutti di bosco

Lo sapevate che…

il termine pasta frolla deriva, secondo la tradizione, dal verbo “frollare”, che indica, in cucina, il procedimento che favorisce l’intenerimento delle carni e migliora le loro caratteristiche organolettiche. Di conseguenza, il termine “frolla” è stato associato a questo tipo di pasta in virtu’ del fatto che le sue qualità migliorano dopo un riposo di qualche ora in frigorifero.

E’ importate che gli ingredienti siano freschissimi e di ottima qualità. Pochi ingredienti ma buoni. Ho comprato del burro di montagna, uova fresche, farina0  Mulino Marino, i frutti di bosco da Michelino, il mio fruttivendolo di fiducia di via San Donato.

Crostata Mirtilli

Ricetta per 2 crostate

Per la frolla
500 g Farina 0
300 g Burro
200 g Zucchero a velo
80 g Tuorli
1/2 Vaniglia in bacche bourbon
Frutti di bosco misti q.b.
sale 1 gr
1 buccia di limone
Per la crema pasticcera (1,6kg di crema)
800 g di latte intero fresco
200 g di panna fresca
300 g di tuorli
300 g di zucchero
35 g di amido di mais
35 g di amido di riso
1/2 bacca di vaniglia bourbon
Frolla
Disponete su una spianatoia la farina a fontana, mettendo al cento lo zucchero a velo, i tuorli, il burro a pezzetti a temperatura ambiente, il sale, la buccia di limone grattugiata e la vaniglia. Cominciate a lavorare gli ingredienti con le mani fino a sabbiare il composto.
Quando l'impasto si sarà compattato, formate un panetto e avvolgetelo con della pellicola o della carta da forno e riponetelo in frigorifero a riposare per almeno 30 minuti prima dell'utilizzo.
Imburrate una tortiera , rivestitela con la pasta frolla, ed eliminate la pasta in eccesso con l'aiuto di una rotella. Bucherellate il fondo, mette un foglio da carta da forno e riempitela di fagioli secchi, in modo da evitare il rigonfiamento della pasta
Infornate a 180° per 10 minuti, rimuovete i fagioli con il foglio di carta forno e cuocete per altri 10 minuti.
Crema pasticcera
Montate i tuorli con lo zucchero, aggiungete la bacca di vaniglia e, infine, l'amido di mais e l'amido di riso. Nel frattempo mettete a bollire, il latte con la panna. Raggiunto il bollore, unite al latte la montata di uova e fate cuocere per 1 minuto circa mescolando con una frusta. Fate raffreddare velocemente la crema in un bagnomaria di acqua e ghiaccio, oppure in freezer, dopo averla coperta con una pellicola.
Siete pronti per ultimare la crostata. Distribuite la crema pasticcera nella frolla, decorate a piacimento con i frutti di bosco.

 

No Comments

Rispondi