Birramisu’ e Zwarte Zwaan – Il cigno nero di Eli Noe

Il cigno nero (Belgian Dark Ale, 8%) Il nome è ispirato a quanto è accaduto nel 2015, quando improvvisamente un cigno nero è stato visto tra i cigni bianchi nei canali di Bruges. Dopo accesi dibattiti sul da farsi e dopo una mobilitazione della città attraverso i social network per evitare la cattura e l’allontanamento del cigno “diverso”, l’animale è andato via come era arrivato. Una birra scura con aroma dominante di cioccolato e caffè. I malti d’orzo ‘cioccolato’ e ‘black’ sono i maggiori responsabili del gusto leggermente amaro, rinforzato dal luppolo Fuggles che produce un amaro ben presente. Inoltre l’aggiunta di vaniglia Bourbon del Madagascar regala la nota dolce e floreale. Una birra che si sposa alla perfezione con Il dolce più rappresentativo della tradizione pasticcera italiana: il Tiramisu’. Invece dei savoiardi ho utilizzato lo speculoos tipico biscotto belga alla  cannella che poi ho inzuppato in una profumatissima bagna al caffe’ e Zwarte Zwaan.

Ecco la ricetta!

Ingredienti per 4 coppette monoporzioni

200 ml di panna

200 gr di mascarpone

50 gr di zucchero

8 biscotti speculoos

cacao amaro q.b.

8 cucchiaini di caffè

8 cucchiaini di birra

Preparazione

  1. Montate la panna con lo zucchero, poi aggiungete il mascarpone
  2. Sbriciolate grossolanamente 2 biscotti di Speculoos in ogni coppetta e aggiungete 1 cucchiaino di birra e 1 di caffe’
  3. Coprite con la crema al mascarpone e fate un nuovo strato di biscotti sempre aggiungendo 1 cucchiaino di birra e 1 di caffe’
  4. Procedete in questo mondo alternando gli strati.
  5. Completate con il mascarpone e infine coprite con la polvere di cacao

 

#beer #shooting #boomerang #beerpairing #foodandcookit #foodporn #birramisù

A post shared by Davide Murdocca (@davidemurdocca) on

Un ringraziamento speciale va a

gabrielladimuro

Fashion and portrait photographer www.gabrielladimuro.com

https://www.instagram.com/gabrielladimuro/?hl=it

e ovviamente agli amici del Tripel B

www.tripelb.com

 

 

 

 

 

 

Finger food di torta al cioccolato e birra con Zabajone

Beer lovers e amanti dei dolci eccoci di nuovo qua per regalarvi una ricetta davvero golosa e peccaminosa, finger food di torta al cioccolato e birra con Zabajone!!! Ecco le due protagoniste di oggi! Chimay Rouge e Liefmans Goudenband!

 

La Chimay è una birra trappista belga di Vallonia, prodotta dall’Abbazia di Notre-Dame de Scourmont a Chimay dal 1863. È una delle undici birre autorizzate a sfoggiare il logo esagonale Authentic trappist product, garantendo che il prodotto è fabbricato nell’ambito di un’abbazia trappista. E’ stata la prima birra in assoluto prodotta nel monastero, e ha una gradazione alcolica di 7°. Il suo colore è ramato intenso, e dopo averla versata forma uno spesso cappello di schiuma e sprigiona un profumo fruttato. L’aroma è ricco e bilanciato, con un lieve tocco di amarognolo; si gusta a temperatura di cantina, intorno ai 10-12°C, e nelle birre da 75 cl prende il nome di “Première”.

La Liefmans Goudenband è una birra bruna con malti scuri per conferire un carattere dolce tipico dell’uva. Si tratta di una birra complessa dal gusto e dall’aroma agro-dolce tipico dello stile oud bruin delle Fiandre. Ha una gradazione di 8°

La birra rossa dal colore ramato e dall’aroma fruttato e  caramellato si abbina perfettamente con il cacao amaro, rendendo questo dessert molto aromatico e profumato! Il ribes si sposa benissimo con il gusto leggermente acidulo della Liefmans. I pinoli tosati e lo zabajone alla birra completano un dolce davvero sublime.

Ingredienti per 20 persone

Chimay Rouge 400 ml

Burro 225 g

Uova 4 medie

Zucchero di canna 350 g

Cacao amaro in polvere 100 gr

Lievito in polvere 16 g

Farina 00 225 g

Pinoli 100 g

Pinoli q.b.

Per lo Zabaione

6 tuorli d'uovo

80 gr di zucchero

6 cucchiai di Chimay Rouge

Cominciate setacciando in una ciotola la farina, insieme al lievito e il cacao amaro . Poi mettete in una planetaria munita di frusta, il burro ammorbidito a temperatura ambiente e aggiungete lo zucchero di canna. Accendete la planetaria e lavorate il tutto fino a ottenere un composto cremoso. Unite le uova una alla volta, sempre con la planetaria in azione, facendo attenzione ad aggiungere l’uovo successivo solo quando il predente sarà stato completamente assorbito nell’impasto. Quando tutte le uova saranno state assorbite, aggiungete un cucchiaio alla volta le polveri setacciate, fino ad ottenere un impasto omogeneo e cremoso. Versate a filo la Chimay, sempre con la planetaria in azione. Infine aggiunte i pinoli  e lavorate per un altro paio di minuti l’impasto. Imburrate e foderate con carta forno una teglia rettangolare della dimensione 31×23 cm , e versate all’interno l’impasto della torta in modo omogeneo . Infornate in forno statico già caldo a 180° per 1 ora e 10 minuti. Nel frattempo preparate lo zabajone. Montate i tuorli con lo zucchero utilizzando una frusta a mano o elettrica. Versate i tuorli montati in una ciotola a bagnomaria e aromatizzateli con 6 cucchiai di Chimay Rouge. Montate lo zabaione mantenendolo a bagnomaria fino a che risulti della densità desiderata.Quindi sfornate la torta e lasciatela raffreddare  quando la torta sarà completamente fredda sformatela capovolgetela su un tagliere e tagliatela in strisce di 5 cm di spessore e riducete ogni striscia in piccoli quadrati per ricavare dei cubetti, quindi sistemate su ogni cubotto dolce al cioccolato e birra qualche pinolo tostato, un cucchiaio di zabajone e del ribes.